Menu
Share

Questo articolo è dedicato all'analisi dei luoghi dove lavora il djossia dove il dj esercita la sua professione. Essi si suddividono in cinque categorie: analizziamoli subito uno per uno:

 

dove-lavora-il-dj

 

  1. Feste Private: Sono tutti quegli eventi privati, come feste di compleanno, di addio al nubilato/celibato, matrimoni, eccetera. In esse  il dj deve selezionare musica commerciale rivolta al pubblico in questione, e deve stare attento più all'aspetto di selezione che di tecnica e mixaggio. Deve quindi essere molto versatile musicalmente e sapere che potrebbe anche dover mettere balli di gruppo o valzer. In questi eventi di solito il dj deve portarsi dietro tutta l'attrezzatura (consolle e impianto audio). Le feste private generalmente sono fatte da dj apprendisti oppure specializzati solo su questo ambito.


  2. Clubs:
    sono le tipiche discoteche, locali di classe, con ornamenti, tavoli, animazione, p.r., eccetera. Non sono enormi, contengono dalle 100/200 alle 6.000 persone massimo. Esempi sono il Pacha di Ibiza, il Cocoricò di Riccione, il Tropicana di Milano, il Ministry Of Sound di Londra, eccetera. In queste categorie di luoghi dove lavora il dj ci sono generalmente due tipi di dj: il Resident, colui che suona a ogni evento dell'organizzazione di quel locale e ha un contratto a stagione, e il Guest, l'ospite che suona quando chiamato, e ha infatti un contratto a serata.

  3. Festival: Sono delle specie di discoteche di dimensioni decisamente estese, che contengono dalle 5.000 alle 200.000 persone. Sono collocati, normalmente, in fabbriche abbandonate e restaurate, capannoni, o all'aperto in grandi distese di prati. C'è meno cura agli elementi come tavoli, decorazioni, e c'è più una cura di palco e impianti audio/luci. La differenza sostanziale tra i Clubs e i Festival, a parte il luogo e il numero di persone, è che nel Club la gente va più che altro per ballare, mentre nei Festival è più come un concerto Rock/Pop, dove tutti sono rivolti verso il dj, che sta sul palco. A volte i festival durano giorni interi, e a suonare in essi non ci sono dj comuni, ma dj di fama. Esempi di Festival possono essere il Tomorrowland, l'Ultra Music Festival e il Q Dance.

  4. Radio: In questo luogo di lavoro per dj c'è poco da dire: tutti conoscono le radio e la loro funzione. I dj delle radio di musica elettronica, come m2o, hanno dei Radio Show in cui trasmettono i loro Dj Set con le novità musicali del momento.

  5. Eventi di Mostra: Con essi si intendono gli eventi come  Sfilate di Moda, Presentazioni di Automobili o Mostre d'Arte. In questi posti, il lavoro del dj è mettere musica di sottofondo, perciò generi “di background” come la Deep House e la Minimal.

Come si fa ad iniziare a lavorare seriamente come dj, ottenendo ingaggi per eventi come quelli sopra citati? Puoi leggere questo argomento in questa guida per fare carriera come dj.

 


 

Cos'altro vuoi leggere?

 

tonalita